Accesso ai servizi

CONTROLLO DEL VICINATO

Progetto controllo del vicinato

La sicurezza è un bene comune. Ogni cittadino ha il diritto/dovere di cooperare e partecipare al mantenimento e alla difesa della sicurezza della comunità in cui vive. Il “CONTROLLO DEL VICINATO” (C.d.V.) è uno strumento di prevenzione contro la criminalità che presuppone la partecipazione attiva dei cittadini residenti in una determinata area e la cooperazione con le Forze di Polizia. Da un'idea improntata sull'anglosassone “Neighbourhood Watch”, il C.d.V. è un modo per sentirsi più sicuri tra i propri vicini e nella propria comunità, un modello utile alle aree residenziali della nostra cittadina per creare maggiore sicurezza, attenzione e coesione sociale. Il C.d.V. è un’iniziativa tesa a tutelare ed aumentare la sicurezza dei residenti, avviata dall’Amministrazione Comunale, su sollecitazione di un gruppo di cittadini, con il supporto della Polizia Locale e la collaborazione dell’Arma dei Carabinieri e delle sltre0 Forze dell’Ordine dei paesi limitrofi.
Recentemente l’Amministrazione Comunale ha sottoscritto un Patto di Sicurezza con la Prefettura proprio sul Progetto del Controllo del Vicinato. 

 

Cosa prevede concretamente il progetto?
Un’attenta sorveglianza da parte dei cittadini in merito ai fatti che accadono nella propria zona di residenza, con la possibilità di segnalare fatti e circostanze sospetti alla Polizia Locale, che si occuperà di verificare le segnalazioni. 

 

Quali sono le finalità concrete dell’iniziativa?

  • Prevenire furti/truffe nelle abitazioni e prevenire atti di vandalismo;
  • Aumentare il senso di sicurezza complessivo con particolare interesse alle esigenze dei soggetti più deboli come minori e anziani;
  • Rafforzare la coesione sociale favorendo la creazione di rapporti di buon vicinato.
È importante ricordare che il ruolo dei cittadini è quello di vigilare sull’ambiente circostanze e non di catturare i ladri/truffatori, che resta un compito specifico delle Forze di Polizia. A nessuno viene chiesto di fare eroismi, ronde o chissà cosa di speciale. A tutti invece è richiesto di prestare maggiore attenzione a chi passa per le nostre strade, alle situazioni anomale che possono saltare all’occhio, se solo si è più attenti. Parliamo un po’ di più con i vicini – come si faceva una volta – il principio stesso di aggregazione urbana, nasce anche dalla necessità di un “gruppo” di proteggersi.

 

PER DARE LA PROPRIA DISPONIBILITÀ A PARTECIPARE AL PROGETTO, CONTATTARE IL COMANDO DI POLIZIA LOCALE DI CARNAGO.
PER AVERE ULTERIORI INFORMAZIONI VISITARE SITO DELL’ASSOCIAZIONE CONTROLLO DEL VICINATO: www.acdv.it
 
Documenti allegati:

Ignora collegamenti di navigazione